Italian multinational companies
indietro
Italy-based multilanguage LSP for Italian multinational companies

Quando si sceglie un partner linguistico multilingue sono molte le varianti da tenere in considerazione. In particolare se il cliente è un’azienda multinazionale, con la casa madre in Italia e impianti di produzione e distribuzione all’estero. Soprattutto in questo caso, si deve essere certi di trovare in un solo fornitore – meglio ancora se facente parte di un network anch’esso con sedi estere e in potenziale espansione – la capacità di dar risposte tempestive e professionali.

Non ci sono molte Italy-based multilanguage LSPs che offrono oltre alla specializzazione in vari settori –  medico, scientifico, tecnico, moda e design, food and beverage, turismo, digital e multimedia – pari cura in servizi di traduzione, localizzazione, interpretariato, copywriting, editoria, training e traduzioni giurate. E a cui ci si possa affidare in toto.

Prima di scegliere è necessario analizzare le necessità e allo stesso tempo prevedere gli sviluppi della propria azienda e, contestualmente, anche quelli della agenzia che si sceglie, per poter fare un cammino comune, anche in prospettiva di espansione su ulteriori mercati esteri.

Poter contare h24 su professionisti di consolidata esperienza e su sedi dislocate in altri Paesi, facenti parte del network linguistico, è di fondamentale importanza, e può “avvicinare” ancor più la casa madre dell’azienda alle succursali, così come alle Istituzioni locali, con le quali si dialoga attraverso traduzioni istituzionali, finanziarie ed economiche, a volte legali. E anche il rapporto con i dipendenti esteri può essere facilitato da una comunicazione nella loro lingua madre, anche quando si tratti di condividere informazioni, modulistica e contrattualistica. Un processo che permette di fidelizzare il personale anche a distanza, che si sente destinatario di una particolare attenzione, dando un senso di appartenenza all’azienda.

Landoor ha un team multidisciplinare con quasi 2350 traduttori nel mondo, 80 tra traduttori e revisori in-house, 300 interpreti professionisti e un numero che sfiora i 7850 progetti gestiti negli ultimi tre anni. Tre sedi estere, a Londra, Parigi e Berlino. E pur considerando le persone l’algoritmo migliore, si avvale anche di tecnologie all’avanguardia, che facilitano il lavoro, con piattaforme gestionali, CAT Tool per la traduzione assistita, Machine translator e tecnologie per la localizzazione di siti web e SEO oriented.

indietro

Ti serve il nostro aiuto?