traduzioni per il settore medico
indietro
Una traduzione in extremis

Background

Il Cliente è un’azienda biofarmaceutica di primo piano a livello internazionale, quotata in Borsa, presente in 170 Paesi, dove conta 28.000 dipendenti e 21 fra centri di ricerca e produzione.

Il suo impegno si concentra soprattutto in alcune aree terapeutiche particolarmente critiche: l’epatite C, l’immunologia, l’oncologia, le neuroscienze e la salute della donna.

È presente anche in Italia, con un centro di ricerca e produttivo nel quale lavorano 1.300 persone e che esporta in oltre 110 Paesi.

La sfida

Il Cliente contatta l’ufficio Project Management di Landoor alle 17.30 del venerdì con una richiesta di estrema urgenza: la traduzione dall’italiano all’inglese di oltre 250mila parole in una settimana.

Si tratta di due documenti molto tecnici a uso interno, che presentano una duplice difficoltà: oltre alla criticità della tempistica, infatti, il testo è un mix di inglese e italiano, il che richiede di pensare e attuare il metodo più efficace per gestirlo sia in fase di traduzione che di reimpaginazione.

La soluzione

Per poter avviare la traduzione al più presto, occorre procedere immediatamente all’analisi dei documenti, alla stesura del preventivo e alla selezione del team di traduttori.

Tre fasi preliminari a ogni progetto di traduzione che però, in questo frangente, richiedono un’esecuzione estremamente veloce, oltre che precisa: infatti, in poco più di un’ora i documenti sono analizzati, preventivati e preassegnati ai traduttori.

Alle 20 dello stesso venerdì il Cliente ci comunica l’ok a procedere.

Nel frattempo, il Project Manager responsabile ha valutato le possibili opzioni tecnico-gestionali per affrontare al meglio la problematica del mix linguistico dei documenti e dell’uniformazione terminologica all’interno del team di traduttori, cosicché, all’ok del Cliente, il processo e il workflow sono definiti e, nella serata inoltrata, la traduzione può già iniziare.

Il risultato

Il Cliente riceve puntualmente la traduzione, eseguita a regola d’arte, nella giornata del venerdì successivo, come aveva richiesto, il che gli consente di rispettare, a sua volta, le tempistiche a valle del flusso di lavoro e superare con successo una fase particolarmente critica.

indietro

Ti serve il nostro aiuto?