Gli strumenti di Landoor per la traduzione assistita

Nel metodo di lavoro adottato da Landoor, alla sensibilità e all’expertise del traduttore si unisce l’indispensabile ausilio della tecnologia della traduzione assistita.

Per permetterci di fornire ai Clienti un servizio di traduzione efficiente e di ottima qualità, i nostri professionisti prendono parte a percorsi di formazione continua per ottenere il massimo dai tool innovativi messi oggi a loro disposizione dal mondo della Language Technology.

Questi software sono eccellenti strumenti perché riducono notevolmente i tempi di lavorazione e il margine d’errore, pur senza assolutamente sostituire la figura del traduttore che, per Landoor, è sempre di importanza cruciale.

I tool per la traduzione assistita offrono al traduttore svariati vantaggi:

  • Migliore gestione terminologica: i glossari e i database fraseologici sono automaticamente richiamabili in corrispondenza della singola frase man mano tradotta;
  • Mantenimento di ogni formato e codifica del file originale: il traduttore svolge agevolmente la sua traduzione su un’interfaccia che consente di lavorare sul testo senza alterare l’impaginazione e/o i tag originali del codice, i quali vengono poi reintrodotti automaticamente nel documento finito al termine della traduzione, evitando lunghe reimpaginazioni a valle;
  • Maggiore precisione traduttiva: è possibile impostare le funzioni di trascrizione automatica di date, cifre e nomi propri dal testo originale a quello tradotto;
  • Conteggi rapidi e automatizzati delle parole/frasi nuove o modificate rispetto ai testi già presenti nelle memorie di traduzione di lavori pregressi per lo stesso Cliente;
  • Implementazione di sistemi di QC (controllo qualità) per una verifica automatizzata delle sviste ortografiche, degli errori che inficiano l’integrità del testo/del formato e un controllo della coerenza terminologica;
  • Razionalizzazione delle tempistiche di lavoro con notevole risparmio sui costi della traduzione e conseguente riduzione del time-to-market.

Per dirla in modo semplice, i programmi di traduzione assistita permettono di delegare alle macchine tutte le attività di tipo prettamente formale e automatizzabile, consentendo al professionista di concentrarsi al massimo sul proprio lavoro, ovvero la corretta trasposizione e resa dei contenuti nella lingua target.

I nostri traduttori operano in team su una piattaforma traduttiva condivisa e si avvalgono dei seguenti ausili tecnologici:

CAT tool (Computer Assisted Translation)

Questi software consentono di portare a termine anche gli incarichi di traduzione più complessi e voluminosi in modo rapido ed efficiente.

I programmi per la traduzione assistita di Landoor forniscono infatti un ambiente di traduzione completo che può essere adattato con la massima flessibilità a ogni progetto.

Le modifiche “in itinere” dei testi non sono quindi un limite perché, grazie a questi software altamente innovativi, i traduttori possono rivedere, modificare e gestire i singoli progetti in ogni singola fase del processo di traduzione.

I migliori CAT tool consentono anche di cercare o ricevere automaticamente suggerimenti su contenuti analoghi o attinenti al macrosettore di specializzazione del testo e di effettuare rapidamente ricerche di parole tradotte in precedenza mediante apposite concordanze.

Memorie fraseologiche (TM, Translation Memories)

Le memorie di traduzione sono database fraseologici per la costruzione e gestione di frasi o segmenti di testo (unità di traduzione) già tradotti e validati, che possono essere richiamati alla loro ricomparsa (identica o parziale) in altre parti di testo o in documenti nuovi.

Questo sfruttamento del lavoro pregresso può velocizzare moltissimo il processo traduttivo e aiutare a mantenere la coerenza intra- e intertestuale.

I vantaggi nell’utilizzo delle memorie fraseologiche non possono che crescere nel tempo con il progressivo ampliarsi del database della memoria di traduzione di ciascun committente.

Tali vantaggi sono ulteriormente amplificati dall’utilizzo di strumenti che gestiscono i glossari terminologici, di cui parliamo qui sotto.

Database terminologici (Termbase o glossari)

A differenza delle memorie di traduzione, i database terminologici non gestiscono stringhe di testo, bensì i singoli termini (o sintagmi), consentendo così di attingere alla terminologia tecnica e settoriale (spesso validata dal Cliente stesso) in modo rapido e sicuro.

I nostri software per la gestione della terminologia semplificano il processo di creazione, traduzione, approvazione e condivisione dei glossari (in alcuni casi affidati a terminologi specializzati) permettendo ai traduttori di lavorare insieme alla messa a punto e manutenzione di un glossario centralizzato della terminologia approvata per ogni progetto.

QC Tools

I nostri CAT tool dispongono di funzioni integrate per il Quality Check (controllo della qualità) che ci aiutano a verificare che il testo tradotto sia 100% error-free a livello di terminologia, sintassi e ortografia.

Come spiegato, i software per la traduzione assistita integrano e rendono condivisibili in tempo reale due principali tipologie di database: memorie fraseologiche e glossari.

In molti casi è il Cliente a fornire i suoi glossari e le sue memorie di traduzione; in alternativa può convalidare quelli compilati dal traduttore (o terminologo) che, una volta inseriti nella memoria dei nostri CAT tool, aiutano il professionista a mantenere la coerenza e la fedeltà allo stile o gergo aziendale e/o normativo a livello di singoli vocaboli, locuzioni o formulazioni fraseologiche.

Si noti che gli strumenti di traduzione assistita non sono tool per la “traduzione automatica” (MT, Machine Translation) , bensì dei software che agevolano la gestione condivisa dei testi su una piattaforma traduttiva dedicata al team di traduttori.

Il traduttore umano è e continuerà sempre a essere una figura imprescindibile nel nostro lavoro, colui che mette il suo marchio sulla qualità del prodotto.

Ti serve il nostro aiuto?

Case history

Traduzioni tecniche per il settore alimentare

Traduzioni tecniche per il settore alimentare

Analisi di rischio e controllo preventivo risk-based dell’alimentazione umana Il Cliente è uno…

scopri di più
Ikea Landoor

Uno stile che sfida le convenzioni

Background Noto marchio di arredamento svedese, storico cliente di Landoor, per la press…

scopri di più
traduzioni per il settore medico

Una traduzione in extremis

Background Il Cliente è un’azienda biofarmaceutica di primo piano a livello internazionale, quotata in Borsa,…

scopri di più